Disturbi e protocolli suggeriti

Calcoli Renali

Kidney Stones

I calcoli renali sono strutture cristalline che si formano nei reni e poi passano eventualmente nel tratto urinario. La loro forma puo’ variare damicroscopica e inosservata fino a grande e molto dolorosa. La formazione di calcoli e’ uno dei problemi piu’ comuni del tratto urinario ed e’ il risultato di combinazioni chimiche che possono avvenire nel tratto urinario, nel caso di mancanza di sostanze chimiche normalmente presenti che ne prevengono la formazione.

Circa l’80% dei calcoli renali sono del tipo conosciuto come calcoli di calcio. Il calcio presente normalmente nel corpo che si combina con ossalato, fosfato o carbonato, puo’ formare un sassolino. Questi calcoli sono piu’ comuni negli uomini e possono iniziare intorno ai 20 anni. L’ossalato si trova in molti alimenti (spinaci, arachidi, cioccolato), ma la maggior parte di quello che passa attraverso i reni e’ prodotta nel nostro corpo.

I calcoli di struvite, conosciuti anche come calcoli da infezione, sono piu’ comuni nelle donne e provengono da infezioni del tratto urinario. Piu’ rari sono i calcoli di acido urico, che si formano per la gotta o alcuni tipi di chemioterapia. I calcoli di cistina sono rari, vengono a uomini e donne e hanno spesso origine ereditaria.

Calcoli piccoli possono passare attraverso il tratto urinario senza mostrare sintomi. Calcoli piu’ grandi possono causare improvvisamente dolore nella parte bassa della schiena, nella zona dei reni. Il dolore e’ provocato dal calcolo che blocca il tubo dell’uretere e la pressioni dei liquidi che provoca forse piu’ dolore del calcolo stesso. Se il calcolo si trova nel tratto urinario possono trovarsi tracce di sangue nelle urine, che risulteranno rosse o rosate. Si possono anche presentare nausea, vomito e talvolta febbre.. Se c’e’ febbre, l’esperienza suggerisce che si e’ in presenza di un’infezione.

Segni e sintomi di calcoli renali

  • Dolore al fianco e parte bassa della schiena, sotto alle costole
  • Episodi dolorosi di 20-60 minuti, di varia intensita’
  • Onde dolorose dal fianco e la schiena fino al basso addome e l’inguine
  • Urine con presenza di sangue, torbide o maleodoranti
  • Dolore nell’urinare
  • Bisogno costante di fare pipi’
  • Febbre e brividi (presenza di infezione)
  • Nausea e vomitoPer diagnosticare un calcolo renale, bisogna raccoglierlo e farlo analizzare per una risposta definitiva, o fare un teste delle urine delle 24 ore. Questa e’ una strategia utile per accertare squilibri che possono portare alla formazione di calcoli.

Le ragioni che portano alla formazione di calcoli renali non sono completamente chiare. E’ interessante che la loro incidenza sia aumentata in modo significativo negli ultimi 30 anni (forse come risultato del cibo trattato). Si sa che ci puo’ essere una predisposizione familiare e che certe malattie possono causarne la probabilita’. Queste includono la pressione alta, problemi digestivi, problemi renali e infezioni del tratto urinario. Anche alcuni farmaci possono aumentarne il rischio: quelli menzionati in letteratura includono alcuni diuretici, antiacidi a base di calcio, e altri come indinavir, Lasix (fu Rosemide), Topomaz (topiramate) e Xenical.

E’ importante sottolineare che il fattore piu’ importante per evitare i calcoli e’ mantenere il corpo idratato. Questa e’ la cosa piu’ importante per tutti, ma coloro che hanno una predisposizione dovrebbero evitare alcuni tipi di alimenti. Piu’ avanti si parlera’ di dieta e alimentazione.

Protocolli suggeriti:

Durante la crisi:

  • Bere 3-5 bicchieri (bicchiere da circa 250 ml) di succo di mele biologico ogni giorno.
  • Combinare i seguenti ingredienti in una tazza di acqua tiepida (non bollente, per non rovinare gli oli essenziali) e mescolare, bere tre volte al giorno fino all’espulsione del calcolo:
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 5 gocce di olio essenziale Geranium
  • 5 gocce di olio essenziale Rosemary
  • 5 gocce di olio essenziale Lemon
  • 1 cucchiaio di puro sciroppo d’acero

Considerare anche l’applicazione del Massage Blend con la tecnica per il massaggio.

Sollievo dal dolore:

  • Alcuni riportano che 1 goccia di olio essenziale Lemon applicata sulla zona da’ sollievo quasi istantaneo.Per prevenire:
    • 6-8 bicchieri d’acqua al giorno, preferibilmente con 1-3 gocce di olio essenziale Lemon.
    • Assumere i supplementi Lifelong Vitality Supplements (LLV)
    • Evitare le bibite a base di caffeina e usare acqua filtrata
    • Seguire le indicazione per la dieta e l’alimentazione

Alimentazione e dieta

Tutte le bevande a base di Cola contengono acido fosforico, una sostanza che cambia l’urina in un modo che provoca la formazione di calcoli. bere una lattina alla settimana puo’ aumentare il rischio di sviluppare calcoli renali del 15%. Il consumo di bibite gassate puo’ essere associato anche a problemi renali, secondo un recente studio pubblicato sulla rivista PloS One.

Da HealthyAction.com.au 

Cosa causa i calcoli renali?

Accade quando non si beve abbastanza e se l’urina e’ molto acida o molto alcalina. (…)

I calcoli piu’ comuni sono quelli di ossalato. L’ossalato si trova in alcuni tipi di frutta e verdura, ma il nostro fegato ne produce la maggior parte. Si direbbe che evitando l’assunzione di calcio si prevenga la formazione di calcoli, ma questa non e’ una strategia saggia. Questo perche’, normalmente il calcio presente nella dietasi combina con l’ossalato e aiuta ad espellerlo in altri modi, oltre che attraverso le urine (…).

Se si soffre di calcoli di ossalato, e’ importante ridurne l’assunzione (opposto alla riduzione dell’assunzione di calcio). Due cibi in particolare contengono alti livelli di ossalato:

  • Soia
  • Birra

Altri cibi che ne contengono ad alte percentuali sono:

  • Spinaci
  • Rabarbaro
  • Cioccolato
  • Prezzemolo
  • Rape rosse
  • Fragole
  • Farina di grano
  • Pepe
  • Frutta secca a guscio

Anche una dieta ricca di zuccheri puo’ provocare la formazione di calcoli, poiche’ lo zucchero stravolge le relazioni tra i minerali nel corpo, interferendo con l’assorbimento di calcio e magnesio.

Anche le diete ricche di sale lavorato sono controindicate, poiche’ il sale aumena la percentuale di calcio e osalato nelle urine. Gli alimenti preconfezionati sono notoriamente ricchi di sale e dovrebbero pertanto essere evitati il piu’ possibile. Il sale di alta qualita’ al contrario, contiene numerosi minerali di cui il corpo ha bisogno.

Naturalmente, nutrirsi di cibi freschi e integrali e’ il modo migliore per il nostro corpo, indipendentemente da quali problemi vogliamo evitare (…).

 

 

Leave a Reply