Autoproduzione

Lotion Bars DIY

20150516_132950

 

In questi giorni ho partecipato a un evento chiamato Essential Oil Revolution. Si trattava di interviste a medici ed esperti di oli essenziali in tutti i campi, dalla cucina alla pulizia, all’uso con gli animali, nell’approvvigionamento, come pronto soccorso e come terapie anche per malattie molto serie. Ci sono ricerche molto interessanti e molti siti a disposizione, per esempio GreenMedInfo, dove sono raccolte innumerevoli ricerche di ogni tipo, riguardanti la medicina tradizionale e alternativa.

Quasi tutti hanno parlato delle infinite doti di Frankincense, l’olio essenziale derivato dall’incenso, o piu’ precisamente dalla pianta Boswellia Frereana. Tra i consigli, c’era quello di fare delle lotion bars, come dei “saponi da massaggio”, che hanno la forma dei sapone ma sono in realta’ lozioni nutrienti per il corpo. Queste lozioni hanno come ingredienti base olio di cocco, burro di karite’ o burro di cacao, vitamina E e oli essenziali. Si possono usare gli oli che si preferiscono, ad esempio Grapefruit (pompelmo) contro la cellulite, lavanda e anche Frankincense, in quanto e’ un ottimo modo per fare penetrare questo prezioso olio all’interno dell’organismo. La pelle infatti e’ il nostro organo piu’ esteso e assorbe e lascia entrare tutto quello con cui viene a contatto.

Preparare queste lozini e’ molto semplice, una volta reperiti gli ingredienti. Qui’ in Norvegia alcuni non si trovano nei negozi, cosi’ li ho comprati in rete, ma forse in Italia sono piu’ diffusi. Serve un’uguale quantita’ di olio di cocco, burro di karite’ e cera naturale (cera d’api, io ho usato la cera candelilla per una versione completamente vegetale), gli oli essenziali desiderati, la vitamina E in capsule o in gocce, un recipiente di vetro e una casseruola per sciogliere gli burro e cera a bagnomaria e uno stampo in silicone, da sapone o anche per usi alimentari, nella forma che si preferisce. L’unica cosa da tenere presente e’ che gli oli essenziali di agrumi possono dare maggiore fotosensibilita’ (rischio di scottarsi al sole), per cui e’ meglio usarli alla sera o quando si sa che non ci si esporra’ al sole). Ho fatto tre “saponi”, due Lavander e Frankincensee uno Grapefruit, e ho usato:

  • 100 gr. di olio extravergine di cocco
  • 100 grammi di burro di karite’
  • 100 gr. di cera d’api o 80 gr. di cera candelilla (quest’ultima e’ piu’ dura, quindi ne basta una quantita’ minore)
  • mezzo cucchiaino di vitamina E
  • 15 gocce di olio essenziale Lavander
  • 15 gocce di olio essenziale Frankincense
  • 15 gocce di olio essenziale Grapefruit

Fare sciogliere a bagnomaria la cera (ci mette piu’ tempo), poi quando inizia a sciogliersi aggiungere il burro di karite’ e poi l’olio di cocco. Quando sono sciolti e ben miscelati, togliere dal fuoco e fare intiepidire. Aggiungere gli oli essenziali e distribuire negli stampi. Fare raffreddare e solidificare bene, sformare e usare dopo la doccia.

20150516_13300920150516_132722

Per quanto possa sembrare una miscela molto oleosa, in realta’ si assorbe molto velocemente e lascia la pelle molto morbida. La vitamina E una sostanza vegetale solubile nei grassi, presente per esempio in oli vegetali, frutta a guscio e avocado, che ha importanti proprieta’ antiossidanti, protegge dai radicali liberi e mantiene morbida la membrana cellulare. E’ importante accertarsi che sia naturale (tocoferol) e non di sintesi. Serve anche a conservare meglio le preparazioni. A volte, viene sostituita dall’olio di mandorle, che la contiene in alte proporzioni.

 

2 thoughts on “Lotion Bars DIY

  1. Molto bello! Proverò di certo! Purtroppo il Frankincense e il grapefruit non ce li ho. Da quello che hai scritto posso scegliere gli oli che preferisco quindi cercherò di trovare una combinazione non solo piacevole nel profumo ma anche e soprattutto che sia di beneficio per la pelle… Hai suggerimenti per le varie combinazioni?

    1. Ciao Tamara, grazie! Frankincense e’ ottimo per la pelle e Grapefruit aiuta contro le smagliature, ma puoi usare qualunque olio hai a disposizione, Lavanda per esempio, Rosa, o perche’ no Peppermint che rinfresca…In genere sono sconsigliati gli oli di agrumi perche’ possono provocare fotosensibilita’, ma se non ci si espone al sole anche arancio e’ molto buono. Per le combinazioni e’ abbastanza personale, io di solito provo a metterne una goccia nel palmo delle mani e vedo se mi piace. Se te ne avanza un po’, con la stessa ricetta puoi fare un burrocacao, da mettere in un contenitore riciclato o una scatolina. Fammi sapere come va!

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.