Autoproduzione, Disturbi e protocolli suggeriti

Oli essenziali per l’eczema piu’ crema diy!

uso topico

Ultimamente ho avuto un po’ di problemini con la pelle e sabato scorso, parlando con le persone che si fermavano al Vegetarfestival di Halden, ho avuto la conferma di non essere da sola. Qualunque siano le ragioni – alimentazione, allergie, detergenti, stress – molte persone combattono con dermatiti ed eczemi e sicuramente fa piacere trovare una soluzione naturale, che non assottigli troppo la pelle e che non crei assuefazione. Anche in questo caso, i nostri preziosi oli essenziali ci vengono in aiuto…sono ancora in attesa che riapra Everything Essential, ma per fortuna ho il libro sull’utilizzo degli oli essenziali che offre molte informazioni. Il paragrafo sulla dermatite ed eczema spiega quanto segue:

“La dermatite e’ un’infiammazione dello strato superiore della pelle, che si manifesta con rossore, prurito, dolore e talvolta vesciche. Puo’ essere causata dal contatto con sostanze allergizzanti o irritanti, infezioni fungine, disidratazione o altre patologie.

Oli per eczema completo

Oli indicati (in ordine di efficacia):

  1. HD clear Topical Blend, Helicrysum, Juniper Berry, Thyme,
  2. Geranium, Arborvitae, Melaleuca, Lavander, Patchouli
  3. Bergamot, Rosemary

Aggiungere 5-10 gocce dell’olio scelto a un cucchiaio di Olio di cocco frazionato (o altro olio vettore) e applicare 1-2 gocce sulla parte interessata.”

Ho trovato la ricetta di una crema sul blog The Elliott Homestead, che ho modificato un po’ (grazie gruppo dell’Eden dello Spignatto!) nelle dosi e aggiungendo la vitamina E:

Ingredienti

  • 50 gr. Burro di Karite’
  • 10 gocce di olio essenziale Lavander
  • 10 gocce olio essenziale Geranium
  • 15 gocce olio essenziale Cedarwood
  • qualche goccia di vitamina E

Mescolare semplicemente e conservare in un barattolino (io preferisco sempre il vetro). Applicare sulla zona interessata. L’aggiunta della vitamina E aiuta a non irrancidire il burro di karite’, ma secondo me e’ bene non preparare mai quantita’ troppo grandi.

 

 

 

Leave a Reply