Uncategorized

Il terzo chakra – Il plesso solare

3. chakra plesso solare

Continuiamo il nostro percorso attraverso i chakra, i centri energetici che possono influenzare molti aspetti della nostra vita, dalla salute alle emozioni. Come abbiamo visto, essi sono sempre in movimento e il nostro benessere dipende dal loro equilibrio.

Ogni chakra, infatti, rappresenta un lato del nostro essere e imparando a conoscerli, potremo ricorrere ad un tipo di lavoro sui chakra se sperimenteremo uno squilibrio nelle parti che a cui sono collegati. Possiamo fare questo utilizzando oli essenziali, erbe, pietre, esercizi yoga, alimentazione, o tutto insieme!

Il terzo chakra si trova sul plesso solare, tra l’ombelico e lo sterno ed è chiamato anche Manipura: in sanscrito, questa parola significa “Città del gioiello splendente” (Mani=gioielli e pura=città).

Il suo colore è il giallo ed è associato allo stomaco, il fegato, la cistifellea, la milza, il pancreas, l’intestino tenue, i denti e le unghie. Il senso corrispondente è l’olfatto e l’elemento connesso è il fuoco.

Viene raffigurato in un fiore di loto con dieci petali gialli, al cui centro c’è un triangolo rovesciato e la sillaba Ram.

Riguarda il nostro modo di agire, la nostra volontà e capacità di affermazione, la determinazione nel realizzare i nostri desideri ed è la sede dell’ego. Caratterizza anche i nostri rapporti con gli altri e con l’ambiente, la sicurezza, la paura, la collaborazione e l’intuizione.

Quando il plesso solare è in equilibrio, la persona tende ad essere aperta, allegra, ha rispetto di se stessa e degli altri, ha un forte senso del proprio potere personale e dei propri doni e talenti, riesce ad affrontare e superare le cose allo stesso modo in cui riesce a digerire bene il cibo. E’ intelligente, capace, rilassata, espressiva, non ha paura delle sfide, trova piacere nell’attività fisica e nel cibo.

Quando il chakra del plesso solare è carente, la persona è depressa, manca di fiducia in se stessa, è molto preoccupata del giudizio degli altri, non è sicura del proprio ruolo, si sente in balia degli altri, ha paura di essere sola, ha costante bisogno di rassicurazione,, soffre di gelosia, non si fida di nessuno e ha problemi digestivi.

Quando il terzo chakra ha energia eccessiva, la persona può avere la tendenza a lavorare troppo, a giudicare gli altri, esigere molto. Si può diventare prepotenti, competitivi, autoritari, avidi, lasciare che la razionalità prenda il sopravvento sulle emozioni e le relazioni, si possono sviluppare complessi di superiorità e avere difficoltà a lasciare andare il controllo per dormire.

La frase associata al terzo chakra è “Io posso”. Questo chakra rappresenta infatti il potere personale, il processo di formazione del sè, di una personalità separata dall’identità che è stata ereditata. Possono dipendere dal terzo chakra anche problemi legati all’autostima.

Sacral Chakra Healing Affirmation: I am radiant, creative & passionate.
Foto Marci baron

Oli essenziali per il chakra del plesso solare

  • Geranium: ha un effetto riequilibrante sul sistema nervoso e può aiutare contro la depressione, l’ansia e la paura. Ha un aroma che calma la mente e aiuta a ritrovare l’armonia. E’ indicato sia per l’ansia acuta che cronica. Le persone che lavorano troppo e che hanno perso il contatto con se stessi, potrebbero trovare molto utile questo olio, che stabilizza la mente e intensifica la percezione e l’immaginazione.
  • Ginger (zenzero): speziato e riscaldante, lo zenzero aiuta a mettere in circolo l’energia e a rinvigorire corpo e sensi, oltre a rimettersi in contatto con il proprio centro. Nei momenti di pessimismo, l’olio essenziale di zenzero aiuta a motivare lamente e a trovare una direzione. E’ molto indicato per quando si hanno grandi piani, ma si manca di motivazione, perché può aiutare a darsi da fare e ad essere organizzati.
  • Grapefruit (pompelmo): l’aroma di questo olio favorirà la gioia, l’allegria, la positività. E’ anche un olio essenziale che dà energia, ed è perfetto per lavorare con il plesso solare.
  • Sono consigliati anche Black pepper, Cedarwood, Coriander, Cypress, Lemon, Wild Orange, Fennel, Lemongrass, Mandarin, Peppermint, Petitgrain, Sandalwood, Spearmint e DigestZen/ZenGest.

Pietre per il terzo chakra

Solar Plexus Chakra Gemstones!
Foto Gemstone company

Le pietre si possono utilizzare durante la meditazione, o tenere vicine nei giorni in cui si lavora con i chakra, per favorirne l’apertura e l’equilibrio.

Erbe per il terzo chakra

Anche in questo caso, le erbe e i fiori indicati sono di colore giallo, oppure danno calore ed energia, come cardo mariano, calendula, curcuma, tarassaco o dente di leone, melissa, camomilla, elicriso.

Possono aiutare molto anche tutte le erbe che favoriscono la digestione (con i relativi oli essenziali): menta piperita, menta verde, radice di altea, chiodi di garofano, finocchio e cardamomo.

Golden Poppy suggerisce una tisana con calendula, tarassaco, zenzero e scorza di limone, eventualmente con l’aggiunta di miele.

Bilderesultat for food for solar plexus chakra

Attività

  • Prendersi cura di sè dal punto di vista fisico ed esteriore, facendo sport, vestendoci con i nostri capi preferiti per sentirci bene nella nostra pelle.
  • Darci degli obiettivi e uscire dalla nostra zona di conforto per raggiungerli.
  • Lavorare sull’autostima annotando gli obiettivi realizzati, le cose portate a termine, i successi, apprezzando il nostro lavoro e i nostri sforzi.
  • Scrivere le cose che ci piacciono di noi stessi.
  • Dedicarsi a hobby, corsi, lavoretti che ci aiutano a distrarci e a coltivare i nostri talenti.
  • Confidarsi e chiedere ad altri le proprie opinioni.
  • Circondarsi di colori brillanti, soprattutto il giallo.
  • Alimentarsi in modo sano, scegliendo alimenti di colore giallo e quelli che favoriscono la digestione e danno energia. Naturalmente parliamo di colore naturale (ecco perché negli alimenti conservati mettono i coloranti, perché se li vedessimo per quello che sono non ci attirerebbero…)! Frutta e verdura come banana, ananas, zucca, zucchine gialle, mais, levistico o sedano di montagna, freschi e pieni di vitalità.

NB: Questo post ha scopo informativo, non intende curare, trattare, prevenire u curare alcuna malattia.

Bibliografia

Golden Poppy, Cure naturali, Reiki, Meditazione Zen, Cammini di luce, Health antiaging wellness.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.